Il libro "La tenda blu" di d'Aquino ora è anche in inglese

Fresca di stampa, la traduzione inglese del libro "La tenda blu", del giornalista Niccolò d'Aquino, è ora disponibile presso la sede della nostra Associazione.

E' possibile ricevere una o più copie di "THE BLUE TENT - In the Horn of Africa with the weapon of solidarity" con spedizione postale, facendo richiesta a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Il prezzo di copertina è di 12$.

Per i nostri sostenitori che vivono all'estero, può essere uno strumento prezioso per farci conoscere agli amici stranieri. Grazie alla grande capacità dell'autore, il libro racconta la storia di suor Laura Girotto da quel primo giorno ad Adwa accampata nella tenda blu fino alla realizzazione della Missione Kidane Mehret, delle scuole di ogni ordine e grado e al lancio del progetto di costruzione dell'ospedale. Il resto... è storia che stiamo ancora vivendo, e questo racconto è fondamentale per coinvolgere i lettori nella causa che abbiamo a cuore: offrire un presente ed un futuro dignitoso a tanti bambini, ragazzi, mamme in Etiopia.

A questo link è disponibile la versione inglese di questo articolo.

Rimangono disponibili anche le copie de "La tenda blu" in italiano, edita da Paoline, sia nella nostra sede che nelle librerie ed on-line.

Ecco una breve presentazione del libro in italiano:

Una tenda blu da campo, un residuo militare. La missione salesiana di Adua, in Etiopia, è partita da lì, da quei pochi metri quadrati di stoffa. Intorno, il nulla. Oggi, Kidane Mehret è una piccola città, un punto di riferimento per la popolazione locale che, stremata dalle guerre e dalle precarie condizioni sanitarie, può contare su un aiuto qualificato per fronteggiare il problema della fame e ritrovare nel lavoro e nell'istruzione una dignità perduta. "Questa è la storia", scrive Niccolò d'Aquino, "forse istruttiva e di sicuro sconosciuta ai più, di come nasce una missione. Del "bene" che riesce a produrre attorno a sé. Delle fatiche quotidiane, delle delusioni da superare, delle ostilità da aggirare. Ma è, soprattutto, la storia di un sogno diventato realtà. E che, come tale, ha ancora e sempre bisogno di essere sognato".


Chi è l'autore:

Niccolò d'Aquino (Atene, 1948), da quando è andato formalmente in pensione, è un giornalista felice. Perché può dedicarsi alle cose che lo interessano. Dopo una lunga carriera – tappe principali: il Giornale di Indro Montanelli, l'Ansa a Roma e New York, Radio Montecarlo, Il Mondo, Affari & Finanza, Io donna / Corriere della Sera – ora è corrispondente di America Oggi, quotidiano italiano distribuito nelle edicole USA con l'edizione internazionale di Repubblica in allegato. Ha scritto un paio di libri sulla globalizzazione con Piero Bassetti e altri sono in cantiere. È uno dei responsabili editoriali di Italic Digital Editions, società di editoria elettronica fondata con un gruppo di altri professionisti. Dirige anche una rivista dell'Ordine di Malta. E ora ha potuto realizzare un progetto che covava da anni e sentiva quasi come un dovere: scrivere questo libro.