Aggiornamenti attività sanitarie ospedale Adwa giugno 2019

A che punto siamo col progetto Un Ospedale per Adwa?

Ecco la risposta del dott. Giampaolo Fasolo, presidente dell'associazione dei sanitari volontari ASPOS, medico di pronto soccorso e chirurgo della mano, attuale direttore sanitario della struttura.

L'attività è iniziata a marzo di quest'anno. in una parte della edificio già agibile perchè completa di impianto elettrico, idrico, serrramenti.

La struttura comprende ambulatori, una sala operatoria e 27 posti letto per ricovero

Siamo dotati di personale stabile e personale che viene saltuariamente di tipo specialistico.

In pianta stabile abbiamo due medici cubani (un internista ed un neurochirurgo competente anche in chirurgia generale), personale che viene dal Kenia (un tecnico radiologo, uno strumentista, due tecniche di laboratorio, molto preparati); un medico etiopico internista, una fisioterapista missionaria del Cottolengo (sr. Betty), 12 infermiere etiopi assunte già un anno fa per la formazione sul lavoro, che abbiamo addestrato progressivamente e che ora hanno completato la preparazione, coordinate da suor Pauline, infermiera del Cottolengo, ed affiancate da Julia, infermiera italiana.

Tra gli specialisti volontari, nelle ultime settimane abbiamo avuto il prof. Cugola di Verona, il padre della chirurgia della mano in Italia; due anestesisti, un tecnico di radiologia, due neurologi che vengono periodicamente, selezionano i pazienti da sottoporre periodicamente ad elettroencefalogrammi, ricevono i tracciati da Adwa per via telematica e danno suggerimenti a distanza sui trattamenti terapeutici.

Abbiamo avuto a maggio l'ex primario di ginecologia dell'ospedale di Alba, il dott. Foglia, il quale sta organizzando l'avviamento del reparto ad Adwa procurando ciò che manca.

A marzo è tornato ad Adwa anche l'oculista dott. Tabacchi (AMOA) per organizzare il reparto di sua competenza, mentre a dicembre-gennaio erano già stati i dentisti ed odontotecnici (dott. Zoccarato, dott. Calgaro e Matteo Cavedon).

Bisogna portare avanti i lavori nella parte di struttura che non è ancora agibile: sono prioritarie le dotazioni di serramenti (porte e finestre) per poter installare definitivamente il laboratorio analisi, la farmacia, la radiologia ed il pronto soccorso.

Non fate mancare il vostro sostegno a questo grande progetto!

dona online

vista ospedale adwa maggio 2019