Nuovi sorrisi per Adwa

Vi raccontiamo una nuova storia di generosità da parte di medici e odontoiatri italiani per la gente di Adwa.

Dal 23 dicembre al 05 gennaio scorsi, Matteo Cavedon e Giorgio Calgaro hanno dedicato le loro vacanze a curare le bocche malandate di tante persone presso gli ambulatori della missione di Adwa.

Ecco la loro relazione

Attività Medico- Odontoiatrica e Protesica, svolta durante le vacanze Natalizie 23/12/2013 - 05/01/2014 dai Volontari A.S.P.O.S di Padova, Presso la Missione Kidane-Mehret di Adwa.

447 prestazioni totali cosi' suddivise:

168 visite

222 estrazioni dentarie e bonifiche (anche con punti sutura)

29 terapie conservative (ricostruzioni, carie, radiografie endorali, detartaggi)

7 interventi di chirurgia orale e medicazioni

21 protesi estetiche rimovibili (prima edentuli, ora dai grandi sorrisi! - vedete il video).

Siamo stati supportati dall'interprete tigrino e amarico Addis e dalle volontarie Noemi e Anna, che pur con lauree non attinenti, sono state di ottimo supporto ed efficienza.

L'accesso dei pazienti all'ambulatorio è stato migliorato grazie alla programmazione e collaborazione di Carmen.

Come al solito un'esperienza straordinaria e siamo stati bene!

Matteo Cavedon e Giorgio Calgaro



La solidarietà ha molti nomi

In tempi difficili come questi, possiamo fortunatamente testimoniare che nel 2013 la solidarietà non è mancata.

Vorremmo ringraziare tanti amici e amiche che hanno dato un importante contributo per la missione di Adwa e per la costruzione del nuovo ospedale:

Lettera di Natale 2013 da Adwa

Cari amici,

il tempo vola ed è nuovamente arrivato il consueto appuntamento natalizio. Anno intenso questo 2013, vissuto nel contesto globale di incertezze, paure, speranze che hanno scandito lo scorrere dei giorni in questo nostro pianeta sempre più stanco, confuso e malato.

Eppure non rinunciamo a scambiarci gli auguri di Natale, la festa della Vita, anniversario della nascita di UN BAMBINO che, pur nato povero e in una stalla, è tuttavia portatore di speranza e di futuro. Guardando a Lui, centro della storia, e scommettendo sulle certezze che la Sua venuta ci ha regalato, vi racconto gli avvenimenti più significativi successi ad Adwa e che riguardano i vostri figli adottivi e la missione.

Gli esami scolastici dei vostri/nostri figli sono stati un successo che, benché ormai quasi consuetudine, ci ha riempite di gioia e di legittimo orgoglio. I nostri studenti che hanno terminato il corso propedeutico di ammissione all'università sono stati TUTTI AMMESSI CON BORSA DI STUDIO DEL GOVERNO per il punteggio ottenuto agli esami di stato. Ormai siamo al 3° gruppo di giovani, nostri ex che, nei vari atenei, si distinguono per preparazione accademica e formazione umana. Le Autorità ci chiedono quale sia "il segreto della nostra filosofia educativa" che riesce a dare risultati tanto straordinari sia nei maschi che nelle ragazze. Noi rispondiamo che è il metodo educativo salesiano, quello imparato da Don Bosco: ma è difficile da spiegare, occorre viverlo e sperimentarlo.

A maggio è stato consegnato a Sr Laura il premio nazionale Soroptimist "Donna dell'anno". È stato un riconoscimento per l'attività di promozione della donna e la ricaduta occupazionale in una zona che, da sempre, vede le donne discriminate.

In agosto un folto gruppo di volontari, provenienti da varie regioni italiane – una ragazza, figlia di diplomatici italiani, è venuta addirittura dal Kenya! – hanno animato le attività estive dell'oratorio. Centinaia sono state le presenze, ottimo il servizio ricreativo dei volontari che si sono inventati giochi , danze e teatro, attività di bricolage, musica, tornei e gare sportive. I volontari più "maturi" si sono prestati per traslochi, manutenzioni varie, inventario di magazzini, riordino di container e infiniti piccoli lavori messi in serbo per loro durante tutto l'anno. Una vera benedizione!

E poi, il 28 Settembre, l'avvenimento dell'anno: il quindicennale dell' Associazione Amici di Adwa. Un grande concerto con artisti noti nel mondo dello spettacolo (tra cui Ella Amstrong, figlia del famoso artista jazz) e la partecipazione di circa 600 persone.

Sempre nell'ambito dell'anniversario, dal 9 novembre è stata allestita a Pieve di Cento una mostra fotografica che ripercorre la storia della missione, dalla nascita fino ad oggi. Vi invitiamo a rivisitare questi "luoghi della memoria", tappe di un cammino percorso insieme con voi in questi anni. Guardando quelle immagini risuonano le parole di Gesù, che paragonano le opere di Dio a un piccolo chicco di senape. Forse è il più minuscolo tra i semi, ma cresce in albero grande dove molti uccelli costruiscono il nido e trovano riparo.

Questa la vera storia della missione. In silenzio, con costanza e tenacia voi ci avete sostenute, avete creduto nel nostro progetto, avete condiviso gioie e fatiche nel trasformare in realtà il sogno di aiuto per un popolo che conosceva solo disperazione e abbandono. Nessun miracolo evidente, se non quello della FEDE (= fiducia). Il miracolo siete voi cari amici, non la missione. In tempi che sembrano apocalittici, senza futuro, dove molti di voi faticano ad andare avanti, tenere accesa la speranza e la capacità di condividere il poco o nulla che si ha E' MIRACOLO, è quello che restituisce al Natale il suo vero significato. Gesù Bambino, nella sua fragilità di neonato ci sprona a fidarci di Lui: non con una fiducia spavalda e sicura, ma una fiducia che, proprio perché fragile e piccola si appoggia a LUI, il Dio che rende possibile l'impossibile.

Il Progetto Ospedale, contro tutte le previsioni catastrofiche e crisi varie CONTINUA. A rilento forse, ma continua. Come gocce arrivano donazioni di persone che chiedono preghiere, che soffrono malattie e perdite di persone care e che hanno la grandezza di non chiudersi nel proprio dolore ma lo trasformano in dono gratuito per gli altri. Non abbiamo capitali sui quali appoggiarci, andiamo anche noi avanti giorno per giorno fidandoci della Provvidenza che ci ha affidato i suoi poveri e ne ascolta il grido.

Andiamo avanti nella certezza che Dio entra nella nostra vita, capace e pronto a compiere anche miracoli se li ritiene necessari, IN PROPORZIONE ALLO SPAZIO CHE GLI FACCIAMO, ALLA FIDUCIA CHE GLI DIAMO. Non con chiacchiere, ma concretamente, con una vita coerente, in dialogo continuo con Lui: parliamogli, raccontiamogli i nostri problemi, gridiamogli le nostre paure, costringiamolo a farsi sentire Compagno di viaggio e SALVATORE: Dice uno scrittore moderno: "abbiamo un'idea immorale di Dio se pensiamo che i Suoi archivi siano pieni dei nostri peccati. Sono invece pieni di lacrime, come dice il Salmo 56,9: ". (Ermes Ronchi – Al mercato della Speranza pag. 102/103).

Questo l'augurio Natalizio che viene da Adwa: Fidiamoci e affidiamoci e, come dice Papa Francesco: "...non lasciamoci rubare la speranza!"

Buon Natale!

Sr Laura e tutte noi di Adwa

Servizi e articoli sul concerto 28/9/13

E' andato in onda sul TG3 Emilia Romagna il servizio di NELSON BOVA sul concerto "Musica per Adwa".

Sul sito della RAI al seguente link è possibile rivederlo, circa a 8' 40'' dall'inizio.

A partire dall'esibizione di Ella Armstrong, il giornalista ripercorre i momenti più emozionanti del concerto e ricorda la finalità di sostenere il nuovo ospedale di Adwa, con una breve intervista a suor Laura Girotto.


Su VITA.it, portale della rivista sul non profit, è stata pubblicata una bella intervista a suor Laura prima dell'evento Musica per Adwa:

"La rinascita dell'Etiopia, tra asfalto cinese e luce per tutti" di Daniele Biella

Leggila a questo link.


Il quotidiano LA NUOVA FERRARA ha dedicato numerose uscite all'evento:

articolo del 19 settembre

articolo del 28 settembre

articolo del 30 settembre

GUARDA LE FOTO DELLA SERATA

Concorso fotografico "I have a dream"

logo 15 grande

In occasione della mostra fotografica sui 15 anni dell'associazione, gli Amici di Adwa indicono un

CONCORSO FOTOGRAFICO

dal tema "I have a dream..."

Il contest è aperto dal 9 al 19 novembre.

Le foto vanno inviate a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro e non oltre il 19/11 (formato JPG max 3MB).

È possibile inviare una foto di repertorio o inedita.

Una commissione composta da 4 rappresentanti dell'associazione Amici di Adwa, 2 rappresentanti del MAGI e la fotografa Carolina Paltrinieri delibererà il vincitore entro il 22 novembre.

La premiazione avverrà il giorno sabato 23 novembre alle ore 17.

Gli scatti partecipanti al concorso saranno esposti al MAGI in date da definire.

La foto vincitrice sarà utilizzata dall'associazione Amici di Adwa per una campagna nazionale di raccolta fondi, con indicazione del nome dell'autore.

Per partecipare, scarica il modulo di adesione in word o pdf

Scarica il bando

Musica e solidarietà

IMG 0102Blues, Jazz, percussioni e solidarietà... Un cocktail azzeccato per una bella serata di festeggiamenti!

Erano quasi 600 le persone presenti al concerto dal titolo "MUSICA PER ADWA". Gli artisti sono stati dei maestri nell'attrarre, deliziare e coinvolgere tutti quanti.

UN COMPLEANNO SOLIDALE

Desideriamo ringraziare di cuore Paolo e gli amici di Sassari per aver contribuito con una generosa offerta al progetto di costruzione dell’ospedale di Adwa. In occasione del compleanno, al posto dei regali, Paolo ha invitato i propri amici a sostenere con una donazione uno dei progetti dell’associazione Amici di Adwa Onlus, per dare aiuto concreto ai bambini di Adwa, in Etiopia.

Che stai aspettando!?

Se anche tu vuoi festeggiare il compleanno, o qualsiasi occasione per te importante in modo davvero speciale, rinuncia ai soliti regali e invita i tuoi amici ad un gesto di solidarietà: un’offerta per i bambini di Adwa!

Per informazioni:

chiama il numero 051 6836117 o scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Suor Laura sul TG2

E' andato in onda a sorpresa il 26/06 un breve montaggio di un'intervista a Suor Laura Girotto sul TG delle 20.30.

Il servizio completo della rubrica Mizar, andato in onda nei giorni precedenti in orario notturno, è visibile sul sito della RAI, al seguente link, cliccando sulla puntata del 15/06/13.

Grazie di cuore al giornalista Tommaso Ricci che ha saputo far emergere l'importanza dei progetti che la missione di Adwa porta avanti e il bisogno che ancora c'è di essere sostenuta tra mille difficoltà... guardate anche voi il servizio!